Ricerca & Sviluppo

   

BIOCASE

IMPIANTO PILOTA BIOCASE

La commercializzazione di fermentatori a secco BIOCASE si avvale della sperimentazione effettuata mediante un impianto pilota in scala reale, installato presso la nostra sede.

All’interno del reattore, possono essere collocate miscele di biomasse di varie tipologie per seguirne l’evoluzione metanogenica ed individuare i fattori chiave di successo anche su matrici non convenzionali.

L’impianto pilota è in grado di rilevare e registrare numerosi parametri che permettono di interpretare le curve produzione gas VS tempo, alle condizioni di prova, quali temperatura e portata del liquido ricircolato, kWh termici utilizzati, temperatura della biomassa, temperatura della camera di gas, pressione di lavoro, temperatura esterna, dati meteorologici. Inoltre il sistema permette di campionare il percolato e i condensati del biogas per ulteriori analisi.

L’aspetto saliente di questa sperimentazione è la profonda comprensione della digestione anaerobica metanogenica su biomasse con una s.s. fino a 45%.

I dati raccolti permettono di intervenire sulla progettazione di impianti in scala piena, destinati a fermentare biomasse non usuali, con l’obiettivo di identificare le condizioni/caratteristiche ottimali che deve avere  un substrato da sottoporre a digestione anaerobica a secco.

Semplici indicazioni di range da rispettare nella miscela di partenza, riferite ad es. al C/N, %P, Alcalinità,  ecc., permettono di creare substrati ideali alla fermentazione e dunque di ampliare il numero delle potenziali aziende agricole utilizzatrici di questa tecnologia.

Possibili sviluppi di questo sistema, valutati attraverso la sperimentazione, sono relativi alla rimozione dell’azoto ammoniacale dai digestati dry, ottenuti al termine della fermentazione, da effettuare direttamente all’interno del reattore BIOCASE attraverso l’introduzione di Ca(OH)2, il conseguente strippaggio/cracking dell’ammoniaca secondo la tecnologia ADNEX e la produzione di correttivi agricoli (all.3 D.Lgs.75/2010) esclusi dal campo di applicazione delle vigenti norme nitrati.

Sotto sezioni

 

Soluzioni impiantistiche